Agricoltura
Typography

Si è svolta nei giorni scorsi, presso la Sala Berlinguer della alla Camera dei deputati, la presentazione del libro di Marco Omizzolo " Sotto Padrone. Uomini donne e caporali nell'agromafia italiana".

E’ un viaggio nel cuore delle agromafie, tra caporali che lucrano sul lavoro di donne e uomini, spesso stranieri, sfruttati nelle serre italiane. Braccianti indotti ad assumere sostanze dopanti per lavorare come schiavi.

Ragazzi che muoiono - letteralmente - di fatica. Donne che ogni giorno subiscono ricatti e violenze sessuali. Un sistema pervasivo e predatorio che spinge alcuni lavoratori a suicidarsi, mentre padroni e padrini si spartiscono un bottino di circa 25 miliardi di euro l'anno.

Un viaggio, quello di Omizzolo, condotto da infiltrato tra i braccianti indiani nell'Agro Pontino e proseguito fino alla regione indiana del Punjab, sulle tracce di un trafficante di esseri umani. Un'inchiesta sul campo che parte dall'osservazione e arriva alla mobilitazione: scioperi, manifestazioni, denunce per rovesciare un sistema che si può sconfiggere.

Alla presentazione sono intervenuti: Susanna Cenni (deputato, Partito Democratico), Filippo Gallinella (deputato, MoVimento 5 Stelle), Marco Omizzolo (sociologo e responsabile scientifico della Cooperativa In Migrazione), Giovanni Mininni (segretario generale della FLAI, Confederazione Generale Italiana del Lavoro),… Gurmukh Singh (presidente della Comunità Indiana del Lazio), Maurizio Martina (deputato, Partito Democratico).