Cultura
Typography

Al PACT, nel Dipartimento Cultura e Turismo di Regione Puglia, si è inaugurata l’esposizione intitolata “Illustrazioni” e si è presentata l’opera “L’abbraccio” entrambe a firma del Maestro putignanese Nicola Genco. “Illustrazioni”, mostra a cura di Rosalinda Romanelli, raccoglie trentasei stampe da illustrazioni originali, realizzate in varie tecniche, a partire dagli anni ’90 sino all’anno in corso, raffiguranti il fermento letto dall’autore nelle manifestazioni culturali pugliesi. Ad ispirare i colori e le matite dell’artista sono stati l’Europa Jazz Festival, il Talos di Ruvo di Puglia, il Carnevale di Putignano insieme al folklore dell’Accademia delle Corna, Borgo in Fiore per arrivare alle recenti iniziative legate al progetto Le Strade delle Fiaba.

Sono particolarmente orgoglioso e felice per aver avuto la possibilità di riempire di colore gli spazi del Dipartimento Cultura della Regione Puglia con delle illustrazioni che vogliono trasmettere la gioia e la freschezza del disegno manuale in antitesi alla nuova, comunque interessante, invasione dell’AI anche nel campo artistico” dichiara  Nicola Genco, autore delle opere.

“Un’antologia di 36 raffinatissime immagini per raccontare l'attività ventennale di Nicola Genco come illustratore. Le radici del suo personale repertorio iconografico affondano nella longeva tradizione culturale della sua terra, dalla quale fioriscono immagini leggere come piume, dense come i racconti che sottendono. Impalpabili acquerelli, corposi pastelli si traducono così in illustrazioni sognanti ed equilibrate, narrative e sintetiche, filtrate dalla raffinatezza di un inconfondibile segno pulito e incisivo” è il commento diRosalinda Romanelli, curatrice dell’esposizione.

L’incontro odierno, al quale hanno preso parte la Consigliera delegata alla Cultura Grazia di Bari ed il Direttore del Dipartimento Aldo Patruno, è stato anche il momento per presentare alla stampa, a tutti i dipendenti e collaboratori che vivono quotidianamente gli uffici e gli ambienti attigui agli spazi interessati dalla mostra, oltre che ai visitatori esterni, l’opera in terracotta “L’abbraccio”, sempre a firma del Maestro Nicola Genco. Prossimi al periodo delle festività natalizie, straziante quanto conturbante nelle sue forme e disposizione, l’opera, un presepe contemporaneo, raffigura la Sacra Famiglia in un abbraccio turbato e affannato, rimandando alle sofferenze delle famiglie dilaniate dalle guerre, delle migrazioni e dai drammatici naufragi che colpiscono loro lungo le tratte mediterranee.  

Di seguito il commento di Grazia Di Bari, Consigliera delegata alle Politiche Culturali, Patrimonio Materiale e Immateriale e Valorizzazione dei Borghi delle Regione Puglia: “Nicola Genco è un artista poliedrico, che da sempre usa diversi materiali per le sue creazioni, spaziando dalla pittura alla scultura, all’illustrazione. L’Abbraccio rappresenta la ‘Sacra Famiglia’, e in un momento come questo un gesto così profondo, diventa anche una richiesta di aiuto. Pensiamo alle famiglie che sono distrutte dalle guerre, o dai naufragi o dalle migrazioni. Un’installazione che fa riflettere ed emozionare, così come emozionano le illustrazioni dedicate al patrimonio culturale pugliese, con manifestazioni uniche nella loro autenticità. Voglio ringraziare ancora una volta Nicola Genco, di cui abbiamo potuto ammirare mostre e opere, ogni volta in grado di farci immergere in una dimensione diversa e ricca di suggestioni” .

Giusto lunedì scorso abbiamo inaugurato qui sulla facciata del Polo Arti Cultura Turismo l’installazione “Radici e Ali”, dedicata ad Alessandro Leogrande ad opera dell’artista Jasmine Pignatelli. Nei corridoi del Dipartimento campeggiano permanentemente opere frutto di progetti di cooperazione realizzati con il sostegno della Fondazione Pino Pascali, mi riferisco in particolare alle opere realizzate a margine delle residenze d’artista organizzate dal progetto CraftLab dell’Interreg Grecia Italia. Ora tagliamo il nastro ad una mostra temporanea del Maestro Genco, che con i suoi tratti e forme vuole restituire e rimandare ad alcune delle manifestazioni culturali più emozionanti del panorama pugliese, oltre che suggestionare e far riflettere con il suo nuovo struggente presepe. Questo è quello che vuole essere il PACT, oltre che il motore amministrativo del settore culturale e della promozione turistica per la Puglia, un autentico incubatore e una vetrina di arte viva che, insieme ai Poli Biblio Museali, sia di riferimento per artisti e pubblico. Tengo a ringraziare il Maestro Nicola Genco per aver concesso alla libera fruizione un’esposizione che ci consente di ripercorrere parte della sua carriera artistica trentennale, approdata negli ultimi mesi fino a Castel Sant’Angelo a Roma in un ideale gemellaggio con Monte Sant’Angelo, candidata a Capitale Italiana della Cultura “ è il pensiero di Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia

L’esposizione “Illustrazioni”, insieme all’opera “L’abbraccio”, saranno accessibili liberamente al pubblico, per i corridoi e l’arena del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, presso la Fiera del Levante (Padiglione 107), dal lunedì al venerdì, nelle fasce orarie d’ufficio comprese tra le 10am-1pm e 2pm-5pm. Si suggerisce di anticipare la visita scrivendo un’email alla casella di posta elettronica dipartimento.turismocultura@regione.puglia.it.

 

Biografia

Nicola Genco, nato a Putignano (BA) nel 1959, dove vive e lavora. Illustratore, designer, scultore, Genco è un artista poliedrico. In tutte le sue creazioni è sempre palese l’interesse per i diversi aspetti della natura, così come il rapporto vivo e forte con la materia; frammenti di mondi diversi attraverso la sintesi creativa danno vita a opere d'arte caratterizzate dalla ibridazione di più materiali. Ha presentato le sue opere in diverse manifestazioni e rassegne di arte contemporanea in Italia e all’estero, in molti musei pubblici e gallerie private. Tra le ultime esposizioni “Angeli” per Castel Sant’Angelo a Roma che avrà un seguito a Monte Sant’Angelo in Puglia nel 2024.

 

Al PACT, nel Dipartimento Cultura e Turismo di Regione Puglia, si è inaugurata l’esposizione intitolata “Illustrazioni” e si è presentata l’opera “L’abbraccio” entrambe a firma del Maestro putignanese Nicola Genco. “Illustrazioni”, mostra a cura di Rosalinda Romanelli, raccoglie trentasei stampe da illustrazioni originali, realizzate in varie tecniche, a partire dagli anni ’90 sino all’anno in corso, raffiguranti il fermento letto dall’autore nelle manifestazioni culturali pugliesi. Ad ispirare i colori e le matite dell’artista sono stati l’Europa Jazz Festival, il Talos di Ruvo di Puglia, il Carnevale di Putignano insieme al folklore dell’Accademia delle Corna, Borgo in Fiore per arrivare alle recenti iniziative legate al progetto Le Strade delle Fiaba.

Sono particolarmente orgoglioso e felice per aver avuto la possibilità di riempire di colore gli spazi del Dipartimento Cultura della Regione Puglia con delle illustrazioni che vogliono trasmettere la gioia e la freschezza del disegno manuale in antitesi alla nuova, comunque interessante, invasione dell’AI anche nel campo artistico” dichiara  Nicola Genco, autore delle opere.

“Un’antologia di 36 raffinatissime immagini per raccontare l'attività ventennale di Nicola Genco come illustratore. Le radici del suo personale repertorio iconografico affondano nella longeva tradizione culturale della sua terra, dalla quale fioriscono immagini leggere come piume, dense come i racconti che sottendono. Impalpabili acquerelli, corposi pastelli si traducono così in illustrazioni sognanti ed equilibrate, narrative e sintetiche, filtrate dalla raffinatezza di un inconfondibile segno pulito e incisivo” è il commento diRosalinda Romanelli, curatrice dell’esposizione.

L’incontro odierno, al quale hanno preso parte la Consigliera delegata alla Cultura Grazia di Bari ed il Direttore del Dipartimento Aldo Patruno, è stato anche il momento per presentare alla stampa, a tutti i dipendenti e collaboratori che vivono quotidianamente gli uffici e gli ambienti attigui agli spazi interessati dalla mostra, oltre che ai visitatori esterni, l’opera in terracotta “L’abbraccio”, sempre a firma del Maestro Nicola Genco. Prossimi al periodo delle festività natalizie, straziante quanto conturbante nelle sue forme e disposizione, l’opera, un presepe contemporaneo, raffigura la Sacra Famiglia in un abbraccio turbato e affannato, rimandando alle sofferenze delle famiglie dilaniate dalle guerre, delle migrazioni e dai drammatici naufragi che colpiscono loro lungo le tratte mediterranee.  

Di seguito il commento di Grazia Di Bari, Consigliera delegata alle Politiche Culturali, Patrimonio Materiale e Immateriale e Valorizzazione dei Borghi delle Regione Puglia: “Nicola Genco è un artista poliedrico, che da sempre usa diversi materiali per le sue creazioni, spaziando dalla pittura alla scultura, all’illustrazione. L’Abbraccio rappresenta la ‘Sacra Famiglia’, e in un momento come questo un gesto così profondo, diventa anche una richiesta di aiuto. Pensiamo alle famiglie che sono distrutte dalle guerre, o dai naufragi o dalle migrazioni. Un’installazione che fa riflettere ed emozionare, così come emozionano le illustrazioni dedicate al patrimonio culturale pugliese, con manifestazioni uniche nella loro autenticità. Voglio ringraziare ancora una volta Nicola Genco, di cui abbiamo potuto ammirare mostre e opere, ogni volta in grado di farci immergere in una dimensione diversa e ricca di suggestioni” .

Giusto lunedì scorso abbiamo inaugurato qui sulla facciata del Polo Arti Cultura Turismo l’installazione “Radici e Ali”, dedicata ad Alessandro Leogrande ad opera dell’artista Jasmine Pignatelli. Nei corridoi del Dipartimento campeggiano permanentemente opere frutto di progetti di cooperazione realizzati con il sostegno della Fondazione Pino Pascali, mi riferisco in particolare alle opere realizzate a margine delle residenze d’artista organizzate dal progetto CraftLab dell’Interreg Grecia Italia. Ora tagliamo il nastro ad una mostra temporanea del Maestro Genco, che con i suoi tratti e forme vuole restituire e rimandare ad alcune delle manifestazioni culturali più emozionanti del panorama pugliese, oltre che suggestionare e far riflettere con il suo nuovo struggente presepe. Questo è quello che vuole essere il PACT, oltre che il motore amministrativo del settore culturale e della promozione turistica per la Puglia, un autentico incubatore e una vetrina di arte viva che, insieme ai Poli Biblio Museali, sia di riferimento per artisti e pubblico. Tengo a ringraziare il Maestro Nicola Genco per aver concesso alla libera fruizione un’esposizione che ci consente di ripercorrere parte della sua carriera artistica trentennale, approdata negli ultimi mesi fino a Castel Sant’Angelo a Roma in un ideale gemellaggio con Monte Sant’Angelo, candidata a Capitale Italiana della Cultura “ è il pensiero di Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia

L’esposizione “Illustrazioni”, insieme all’opera “L’abbraccio”, saranno accessibili liberamente al pubblico, per i corridoi e l’arena del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, presso la Fiera del Levante (Padiglione 107), dal lunedì al venerdì, nelle fasce orarie d’ufficio comprese tra le 10am-1pm e 2pm-5pm. Si suggerisce di anticipare la visita scrivendo un’email alla casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Biografia

Nicola Genco, nato a Putignano (BA) nel 1959, dove vive e lavora. Illustratore, designer, scultore, Genco è un artista poliedrico. In tutte le sue creazioni è sempre palese l’interesse per i diversi aspetti della natura, così come il rapporto vivo e forte con la materia; frammenti di mondi diversi attraverso la sintesi creativa danno vita a opere d'arte caratterizzate dalla ibridazione di più materiali. Ha presentato le sue opere in diverse manifestazioni e rassegne di arte contemporanea in Italia e all’estero, in molti musei pubblici e gallerie private. Tra le ultime esposizioni “Angeli” per Castel Sant’Angelo a Roma che avrà un seguito a Monte Sant’Angelo in Puglia nel 2024.